Main Work's
Text's Book's

Curriculum

english translation 

 

 

PITTURA

Alessandro Beltrame ha studiato all'Accademia di Belle Arti di Venezia dal 1978 al 1981, prima con il Maestro Edmondo Bacci e poi con il Maestro Emilio Vedova, diplomandosi con il massimo punteggio. Dal 1980 ha indirizzato le sue ricerche su una linea di "metafisica sperimentale", per poi evolverla verso i temi archetipici dell'alchimia, elaborando nel frattempo una tecnica di rarefazioni e velature del colore, attraverso l'uso dei colori ad olio diluti con essenze di lavanda, rosmarino, arancio, dove il frottage e il dripping coesistono con il recupero della tradizione tecnica classica. Nel frattempo, la pratica della disciplina Zen l'indirizza alla scoperta della tensione del vuoto, che diviene uno degli assi portanti della sua ricerca, insieme con lo studio della luce atmosferica.
Sue opere sono presenti in varie collezioni private italiane e statunitensi.

 

 
 

 


TEATRO - prosa

  • 1980 - scenografo dello spettacolo "Happy End" di Brecht-Weill, regia di Virginio Puecher
  • 1981/1982 - direttore di palcoscenico nello spettacolo "T'aspetto stanotte" di S.Cappelli, regia di V.Puecher, compagnia Castelnuovo-Benedetti, prod.Cooperativa Teatrale dell'Atto.
  • 1983/1984 - attrezzista nello spettacolo "Shakespearelove", regia di M.Navone e G.Solari, prod. Civica Scuola d'Arte Drammatica- Piccolo Teatro di Milano, nella rassegna Milanoestate.
    Scenografo e direttore di palcoscenico nello spettacolo "Ipermnestra", dramma in musica di Ivan Fedele, prod. AutOff, per la rassegna Aterforum di Ferrara.
  • 1984/1985 - scenografo e direttore di palcoscenico nello spettacolo "Dante Alighieri-studi e variazioni" di Leo de Berardinis, prod. Cooperativa Nuova Scena/Teatro Testoni di Bologna e presentato al XXXII Festival Internazionale del Teatro della Biennale di Venezia.
  • 1985 - scenografo nello spettacolo "Apocalypsis urbis et orbis" di G.De Luigi, prod. Cooperativa Teatro-Lavoro di Venezia, realizzato per il Carnevale di Venezia.
    - direttore di palcoscenico nello spettacolo "King Lear -studi e variazioni" di Leo de Berardinis, prod. Cooperativa Nuova Scena-Teatro Testoni.
  • 1986/1987 - attrezzista nello spettacolo "Conversazione galante" di F.Brusati, regia di M.Missiroli, compagnia Proclemer-Ferzetti, prod. Plexus-T.
  • 1987/1988 - attrezzista nello spettacolo "L'avaro" di Moliére, regia di M.Missiroli, compagnia Ugo Tognazzi, prod. Plexus-T.
  • 1988/1989 - direttore di palcoscenico nello spettacolo "Mercanti di bugie" di D.Mamet, regia di L.Barbareschi, compagnia Barbareschi-Dapporto, prod. Plexus-T, in prima europea al Festival dei Due Mondi di Spoleto.
  • 1989/1990 - tecnico del suono nella commedia musicale "Romance, romance", regia di L.Squarzina, compagnia Daniela e Simona D'Angelo, prod. Flair.
  • 1990/1991 - direttore di palcoscenico nello spettacolo "Ma non è una cosa seria" di L.Pirandello, regia di A.Piccardi, compagnia Pagliai-P.Gassman, prod.Chiocchio.
  • 1991/1992 - direttore di palcoscenico dello spettacolo "Spirito allegro" di Noel Coward, sempre con la compagnia Pagliai-Gassman.
  • 1992/1993 - attrezzista nello spettacolo "Il mistero dei bastardi assassini", regia di G.Ferro, compagnia Arturo Brachetti, prod. Plexus-T.
  • 1993/1994 - direttore di palcoscenico nello spettacolo "13 a tavola" di Sauvajon, regia di M.Parodi, compagnia Moschin-Ubaldi-Moschin (poi D'Angelo-Ubaldi-Moschin), prod. Chiocchio.
  • 1994/1995 - direttore di palcoscenico nello spettacolo "La governante" di V.Brancati, regia di G.Albertazzi, compagnia Albertazzi-Pitagora-Ferzetti, prod. Chiocchio.
  • 1996/1997 - direttore di palcoscenico nello spettacolo "Quel signore che venne a pranzo" di Kaufmann e Hart, regia di E.Coltorti, compagnia Oreste Lionello - Ivana Monti, prod. Chiocchio.
  • 1997 - direttore di palcoscenico nello spettacolo "Il borghese gentiluomo" di Molière, regia di F.Crivelli, compagnia Ernesto Calindri - Liliana Feldmann, prod. Torino Spettacoli - M.Chiocchio.
    - direttore di palcoscenico nello spettacolo "Art" di P.Reza, regia di Ricky Tognazzi, compagnia Tognazzi - Covatta - Graziosi, prod.Fox & Gould srl - Fascino P.G.T.
  • 1998 - direttore di palcoscenico nello spettacolo "Estate e fumo" di Tenessee Wiliams, regia di A.Pugliese, compagnia Pino Quartullo ed Elena Sofia Ricci, prod. M. Chiocchio srl.
    - direttore di palcoscenico nello spettacolo "Quando eravamo repressi" di Pino Quartullo, regia di P.Quartullo, comp.Quartullo - Noschese, prod. M. Chiocchio srl.
  • 1998/1999 - direttore di palcoscenico nello spettacolo "Donna di casa" di Vitaliano Brancati , regia di A.Piccardi, compagnia Pagliai-P.Gassman, prod. M. Chiocchio srl.
    - direttore di palcoscenico nella ripresa dello spettacolo "Quando eravamo repressi" di Pino Quartullo, regia di P.Quartullo, comp.Quartullo - Noschese, prod. M. Chiocchio srl.
  • 1999/2000 - direttore di palcoscenico nella ripresa dello spettacolo "Donna di casa" di Vitaliano Brancati , regia di A.Piccardi, compagnia Pagliai-P.Gassman, prod. M. Chiocchio srl
    - direttore di palcoscenico nello spettacolo "I Tre Compari" di D. Costantini, regia di D. Costantini, prod. "Il Piccoletto di Roma" diretto da E. Scola.
  • 2000/2001 - direttore di palcoscenico nello spettacolo "The Blue Room" di D.Hare, regia di M. Sciaccaluga, comp. Nancy Brilly - Fox&Gould.
  • 2001/2002 - direttore di palcoscenico nello spettacolo "Le Furberie di Scapino" di Moliere, regia di S.Fantoni, comp. Bonacelli, prod. Contemporanea 83-Teatro di Sardegna.
  • 2002/2008 - amministratore di compagnia per la produzione La Contemporanea s.r.l.: spettacoli "Buenos Aires non finisce mai" - comp. Ottavia Piccolo; "Serial Killer per Signora" in coprod. con Salieri Entertainment, "Bellissima Maria", comp. Piccolo-Marescotti; "Terra di Latte e Miele" - comp. Ottavia Piccolo; "Edipo.com" - comp. Gioele Dix; "Piccoli crimini coniugali" - comp. Jonasson-Bianchi e Jonasson-Venturiello; "Giù dal Monte Morgan" - comp. Giordana-Buccellato; "Processo a Dio" - comp.Ottavia Piccolo.
 
 

 


TEATRO - lirica e concerti

  • 1985/1986 - attrezzista con la Compagnia ISLET di Roma, produzioni di Teatro Lirico di Tradizione.
    Repertorio stagione invernale: La Forza del Destino - La Bohème - L'Elisir d'Amore
    Repertorio stagione estiva: La Sonnambula - La Bohème - Rigoletto - Lucia di Lammermoor - Il Barbiere di Siviglia
  • 1987 - capo-attrezzista nella compagnia ISLET
    Repertorio stagione estiva: Andrea Chenier - Il Trovatore - Rigoletto - Madama Butterfly
    Repertorio stagione invernale: Machbeth - Cavalleria Rusticana - Pagliacci - Norma
    1989 - capo-attrezzista con la compagnia ISLET
    Repertorio stagione estiva: Tosca - La Bohéme - Traviata
  • Dal 1990 collaborazione come light designer e direttore tecnico con varie formazioni di musicisti e danzatori di tango argentino:
    · "Luis Rizzo Cuarteto" e trio "Esquina", prodotti da Aristocracia Arrabalera e distribuiti da ATER, presenti in varie rassegne musicali nazionali (come "Settembre Musica" al Teatro Regio di Torino, "Stagione della Giovane Orchestra Genovese" al Teatro Carlo Felice di Genova, "Stagioni dell'Orchestra Sinfonica Emilia Romagna" a Parma, "Autunno Musicale" a Como, "Suoni e Visioni" a Milano, Musica dei Popoli" a Firenze) e internazionali (Maison du Culture du Monde-T. Alliance Française a Parigi, Festival "Printemps de Bourges", Festival "Off" d'Avignone, Festival "Drac" di Barcellona, Festival d'inaugurazione della nuova Stadthaus di Ulm).
    · "Tangueros" di Aquino-Michieli-Castellani, balletto, distribuito da Ater, allestito al teatro APO di Buenos Aires, presentato in prima assoluta al Festival "Oriente-Occidente" di Rovereto, edizione 1992 e presente in seguito in vari teatri e rassegne di danza contemporanea (Vignale Danza - Settembre Musica - Festival La Versiliana - Teatro Regio di Torino - Teatro Ponchielli di Cremona - Teatro Comunale di Ferrara- Teatro Alliance Française a Parigi - Teatro Botanique a Bruxelles).
 
 

 


ATTIVITÀ EXTRA TEATRALI

1992/1993 - restauratore d'affreschi nel corso d'alcuni restauri di palazzi veneziani.


Nel 1996 direttore tecnico e organizzativo del Festival "Antonin Artaud, La Follia e L'Arte", direzione artistica di G.De Luigi, prodotto dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Venezia. Nell'ambito del Festival, spettacoli di P.Clevenot (Théatre Nationale de Strasbourg), Dario Fo, Carolyn Carlson, Piera Principe, G.Scabia, comp.L'Oiseau-Mouche; comp.Galante Garrone; mostre di opere di Artaud, Van Gogh, Camille Claudel; convegno su "A.Artaud e le ragioni della follia"; concerti di musica barocca e jazz sui vaporetti.